Ottocento

Timeline created by Pablobru
In History
  • Period: to

    Neoclassicismo

    Questo orientamento colpì molte arti di quel periodo, andando alla ricerca dell'antica perfezione. La stanchezza dell'esuberanza del Barocco e la scoperta di Pompei ed Ercolano fecero nascere questo movimento. Molti stranieri si spostarono per ricercare in vari paesi queste opere. in ambito artistico e letterario ci si ispirò proprio al neoclassicismo per proporre un'opera perfetta. In arte infatti le statue erano rappresentate armoniose e con un senso di equilibrio ripreso dagli antichi greci.
  • Period: to

    Romanticismo

    Nel Romanticismo si cambiano i vecchi ideali Illuministi, si inizia a pensare che la ragione non sia in grado di comprendere e spiegare la realtà e lo sviluppo dell’uomo. Si adotta quindi un nuovo modo di concepire le cose; si rivaluta il Medioevo (disprezzato dagli illuministi) e si inizia ad agire dando valore alle passioni ed ai sentimenti. In questo periodo nasce il romanzo storico, ovvero un misto tra storia e invenzione, il primo ad usarlo fu Alessandro Manzoni.
  • Period: to

    Ugo Foscolo

  • Period: to

    Alessandro Manzoni

    VITA Alessandro Manzoni nasce a Milano nel 1785 e muore nel 1873. Manzoni si forma nell'epoca d’oro del passaggio tra Illuminismo e Romanticismo. L’ambiente in cui si forma è illuminista, anticlericale e razionalista. Nel 1805 va a Parigi con la madre. Nel 1810 si converte al cattolicesimo. Nel 1861 viene nominato senatore a vita.
  • Assemblea Nazionale Costituente

    Assemblea Nazionale Costituente
    I deputati del terzo stato si riunirono nella sala della pallacorda il 20 giugno 1789 e giurarono di non dividersi fino a quando non sarebbe stata approvata una Costituzione. Re Luigi XVI si vide costretto a ordinare allora ai deputati del primo e secondo stato di unirsi a loro, nasce quindi il 9 luglio 1789 l'Assemblea nazionale costituente.
  • Presa della Bastiglia

    La presa della Bastiglia avviene a causa degli anni 1788-1789 per via dei pessimi raccolti e degli aumenti dei prezzi del genere alimentare. Nel 14 luglio 1789, data-simbolo della Rivoluzione francese, i parigini attaccano la fortezza-carcere, la Bastiglia, che conservava munizioni e polvere da sparo, che conteneva i prigionieri ingiustamente incarcerati dal Re per via delle loro idee che il Re non accettava.
    Leonardo Becchi
  • Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino

    Nel 26 agosto 1789 venne approvata la Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino. Il documento è composto da 17 articoli che riguardano la libertà individuale, il diritto di proprietà, la libertà di espressione e all'uguaglianza di ogni cittadino di fronte alla legge.
  • Period: to

    Cesare Balbo

  • Costituzione civile del clero

    Lo Stato francese rischiava la bancarotta quindi l'Assemblea nazionale costituente confiscò l'immenso patrimonio della Chiesa francese e lo mise all'asta, dopo venne approvata la Costituzione civile del clero che trasformò i vescovi e i preti in funzionari pubblici stipendiati dallo Stato e quindi dovevano giurare alla nazione, però metà del clero si oppose e venne chiamato clero refrattario.
  • Nascita della monarchia costituzionale in Francia

  • Nascita della prima repubblica francese

  • Rivolta della Vandea

  • Periodo del Terrore

    Periodo del Terrore
    il periodo del terrore inizia con l'assegnazione del governo a Robespierre che per circa un anno creò una dittatura inserendo misure contro il carovita,la pena di morte contro gli accalappiatori e l'istruzione militare obbligatoria. In questo periodo Robespierre fece ghigliottinare la regina maria Antonietta. Nel 1794 Robespierre venne ghigliottinato senza processo,qui inizia il periodo del terrore bianco condotto dai simpatizzanti della monarchia che fecero degli enormi massacri di giacobini.
  • Condanna a morte di re Luigi XVI

    Condanna a morte di re Luigi XVI
    Il Re venne giustiziato il 21 gennaio 1793, perché vengono trovate lettere tra il Re e dei nobili controrivoluzionari e questo rese il processo inevitabile, fu riconosciuto colpevole e condannato a morte. Luigi XVI venne giustiziato con una nuova macchina, la ghiottina.
    Leonardo Becchi
  • Governo del Direttorio

    Governo del Direttorio
    Il Direttorio fu l'organo politico-istituzionale posto al vertice delle istituzioni francesi nell'ultima parte della Rivoluzione francese, istituito come potere esecutivo dalla Costituzione dell'anno III 22 agosto 1795.
  • Congiura degli uguali

    Congiura degli uguali
    La congiura degli Eguali fu una cospirazione organizzata in Francia nel maggio 1796 dalla società degli Eguali contro il Direttorio, che, tuttavia, fallì completamente. Aveva lo scopo di abolire la proprietà privata, sostenendo esplicitamente che i frutti della terra appartengono a tutti, in modo da far scomparire ogni differenza sociale fra gli uomini.
  • Period: to

    Impero napoleonico

    L’impero Napoleonico nacque dopo il Direttorio e venne guidato da Napoleone Bonaparte. In Francia c’era una grave crisi politica, quindi Napoleone fece un colpo di stato e riuscì a riconquistare tutti i territori persi in precedenza. In Francia venne apprezzato a tal punto da eleggerlo Imperatore. Lui fece subito un nuovo codice civile, ma volendo espandere troppo i suoi territori, venne attaccato da Inghilterra, Austria, Russia e Prussia; venne sconfitto e mandato in esilio. Morì a Sant'Elena.
  • Period: to

    Vincenzo Gioberti

  • Period: to

    Carlo Cattaneo

    Carlo Cattaneo è stato un filosofo ed era un esponente della repubblica federale. Carlo Cattaneo è entrato in vigore nel periodo della Restaurazione insieme ad altri 3 politici molto importanti, ovvero:
    Giuseppe Mazzini, Cesare Balbo e Vincenzo Gioberti.
    Carlo Cattaneo era di formazione illuminista e perciò era tutto il contrario di Giuseppe Mazzini che pensava positivista
  • "A Zacinto" di Ugo Foscolo

    "A Zacinto" di Ugo Foscolo
    A Zacinto è una poesia dedicata alla sua amata terra, l'isola dove nacque Foscolo. In questa poesia viene messa in risalto la nostalgia per la madre patria, il quale non potrà più fare ritorno; infatti all'inizio della poesia troviamo "l'incipit" con una tripla negazione che sta a significare che lui è sicuro di non poterci più tornare. Ci sono riferimenti alla mitologia classica; Foscolo fa un paragone tra il suo esilio e quello di Ulisse. "L'illacrimata sepoltura", lontano dai cari.
  • Ugo Foscolo: la vita

    Ugo Foscolo: la vita
    Nacque nel 1778 a Zacinto, si trasferì a Venezia con la madre e i fratelli e fu un sostenitore di Napoleone, fino a quando col trattato di Campoformio cedette Venezia all'Austria. Deluso si trasferì a Milano dove si arruolò nell'armata francese, considerava favorevole la diffusione degli ideali democratici e repubblicani. Nel 1814 si mise in esilio volontario in Inghilterra dove si stabilì a Londra e collaborò con alcune riviste letterarie. Nel 1827 morì in esilio in povertà e solitudine.
  • Period: to

    Giuseppe Mazzini

    Le sue idee e la sua azione politica di Giuseppe Mazzini contribuirono in maniera decisiva alla nascita dello Stato unitario italiano. Le condanne subite in diversi tribunali d'Italia lo costrinsero però alla latitanza fino alla morte. Le teorie mazziniane furono di grande importanza nella definizione dei moderni movimenti europei per l'affermazione della democrazia attraverso la forma repubblicana dello Stato.
  • Congresso di Vienna

    Congresso di Vienna
    il Congresso di Vienna, consisteva nel ristabilire il vecchio potere politico, restituiva ai vecchi sovrani il trono e i territori. Inoltre furono creati gli Stati cuscinetto che avevano il dovere di proteggere da un eventuale attacco francese, le potenze vincitrici crearono la Santa Alleanza che si impegnava a soffocare rivolte rivoluzionarie.
  • Santa Alleanza

    Santa Alleanza
    La Santa alleanza è un’alleanza
    politica-militare tra Russia, Prussia e Austria. Fa in modo di intervenire tutte le volte che ci sono delle rivolte e tutte le potenze che fanno perte della Santa alleanza si mettono in moto mandando gli eserciti per prevenire e soffocare i tentativi rivoluzionari.
  • Ugo Foscolo: il pensiero e le opere

  • Period: to

    La Restaurazione

    La Restaurazione iniziò con il Congresso di Vienna. Negli anni venti, trenta e nel 1848 ci furono motivi di malcontento causati dalla mancanza di libertà e la diffusa povertà. Nacquero le società segrete, le più famose la Carboneria in Italia e la Massoneria in Inghilterra il loro obbiettivo era abbattere l'ordine sociale e politico .Nacquero insurrezioni in Spagna che poi si estesero presto in tutta Europa.
  • Moti degli anni Venti

    Negli anni venti c'era molta sofferenza per la mancanza di libertà c'erano quindi delle insurrezioni e delle richieste di indipendenza. Per colpa di questo sono nate delle società segrete, quella italiana più importanti è la Carboneria, mentre quella inglese è la Massoneria, non potevano essere scoperte sennò sarebbero stati uccisi o incarcerati.
    Nacquero anche perché non sopportavano la repressione dei governi non dava la libertà di stampa.
  • Giacomo Leopardi: il pessimismo

    Il pessimismo si divide in 4 fasi: Pessimismo biografico, pessimismo individuale, dipende dalla sua persona. Pessimismo storico, il male è il dolore sono un pessimismo di tutti ma non è sempre stato così, l’uomo nasce buono ma è la società che lo porta a soffrire. Pessimismo esistenziale, l'uomo è sempre stato male, la felicità è destinata ad esaurirsi quando subentra la noia. Pessimismo cosmico, il dolore è una legge esistenziale che riguarda tutti.
  • "L'Infinito" di Giacomo Leopardi

    "L'Infinito" di Giacomo Leopardi
    L'infinito è una poesia scritta da Giacomo Leopardi.
    Leopardi racconta quello che sta vedendo lui; un colle in lontananza che indica l'infinito ed una siepe che impedisce di vedere oltre, quindi impedisce la visuale dell'infinito. Il poeta fa un viaggio tra realtà e immaginazione, verso l'infinito, all'inizio è un po impaurito da tutto quel silenzio che c'è nella sua mente, ma alla fine si lascia andare nella tranquillità e molla gli ormeggi, lasciandosi trasportare nella sua immaginazione.
  • Il sabato del villaggio

    La poesia é ambientata in un villaggio alla sera del sabato. Dove incontriamo diversi personaggi che si stanno preparando per festeggiare l'indomani. Peró la festa risulterà una delusione perché la domenica con sé porterà anche il pensiero che il lunedí si tornerà a lavorare. Quindi il poeta con questa poesia ci vuole dire che la vera felicità é inraggiungibile quindi l'uomo puó solo godere dell'illusione
  • Moti degli anni Trenta

    Moti degli anni Trenta
    All’inizio dell’anno 1830 a Parigi nascono nuove rivolte perché Carlo X scioglie il Parlamento e abolisce la libertà di stampa (questi moti si propagano anche in altri paesi). Il re scappa e viene incoronato re Luigi Filippo d’Orléans e il 9 agosto 1830 il Parlamento lo proclamò re dei Francesi per volontà della nazione. In Italia questi moti insurrezionali vengono repressi nel sangue e ci sono nuovi arresti e condanne da parte degli austriaci.
  • "Il passero solitario" di Giacomo Leopardi

    "Il passero solitario" di Giacomo Leopardi
    La poesia, racconta di un passero che però non vola coi suoi compagni e se ne sta da solo su un campanile. Leopardi, che lo guarda, pensa a quanto tutto questo ricordi la sua storia con l'unica differenza che il passero sta solo perchè comandato dalla natura mentre lui no. Si rende conto che la sua gioventù (rappresentata dalla primavera) stia passando e che non se la sta godendo come le persone del villaggio. Capisce dunque che non avrà nessuno che lo aiuterà nella vecchiaia e avrà rimpianti.
  • Alessandro Manzoni: la vita

    Alessandro Manzoni: la vita
    Alessandro Manzoni nasce a milano nel 1785,dopo la separazione dei genitori studia in un collegio poi nel 1805 va a Parigi dalla madre,tre anni dopo sposa Enrichetta Blondel e dopo un periodo di riflessione si converte al cattolicesimo.Torna a milano dove compone opere liriche,patriottiche,due tragedie e il suo romanzo più famoso,i promessi sposi.Nella sua vita Manzoni subisce molti lutti:quello delle due mogli,della madre e di sei figli.Nel 1861 viene nominato senatore a vita,muore nel 1823.
  • Alessandro Manzoni: il pensiero

    Alessandro Manzoni: il pensiero
    per Manzoni il problema fondamentale è l'esistenza del male, dell'ingiustizia, del disordine: il lato oscuro della medaglia che a volte sembra essere prevalente, che scardina tutte le nostre aspettative. Prima della conversazione Manzoni non ha una risposta a ciò, vive il dramma del male come una assurda condizione dell'esistenza. La conversione gli permette di dare una spiegazione all'esistenza del male di tipo trascendente, cioè che presuppone l'esistenza di un Dio
  • Giacomo Leopardi: la vita

    Giacomo Leopardi: la vita
    Giacomo Leopardi nacque nel 1798 a Recanati. La sua vita era molto triste perché non riceveva affetto dai suoi genitori ,quindi si rifugiava soltanto nello studio. Venne affidato ad un tutore che lo istruì superandolo e immergendosi totalmente nello studio ,scrisse tragedie e poesie in uno stile classicheggiante dalle poesie di immaginazione passo alle poesie di sentimento.
    Ebbe l'opportunità di andare a vivere a Roma dopo due anni torno a casa per poi ripartire per Milano;Pisa;Bologna;Firenze
  • "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni

    "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni
    "I Promessi Sposi" è un romanzo storico scritto dal famosissimo poeta Alessandro Manzoni ( 7 marzo,1785- 22 maggio, 1873) e in sintesi questo romanzo parla di 2 persone che si devono sposare, Enzo e Lucia, che verranno sposati dal prete Don Abbondio però loro devono aspettarsi il peggio da il malefico Don Rodrigo, ma lui non è il prete è il "boss" del paese con i suoi "scagnozzi", i bravi.
    La loro missione è di sabotare il matrimonio di Enzo e Lucia e non replicarlo mai più per sempre.
  • Il 1848

    Il 1848
    Sul finire degl'anni Quaranta, il sistema imposto dal Congresso di Vienna appariva sempre più incapace di ristabilire le condizioni di equilibrio che le potenze europee si erano illuse di far rivivere. Nel biennio del 1846-47 ci fu una durissima crisi economica, le rivendicazioni di carattere sociale confluirono le rivendicazioni di natura politica. Questo sconvolgimento fu di tale importanza che ancora oggi per descrivere uno scompiglio si usa dire : "succede un quarantotto "
  • Period: to

    Risorgimento Italiano

    Il Risorgimento è il periodo della storia italiana durante il quale l'Italia conseguì la propria unità nazionale
    Il termine, che designa anche il movimento culturale, politico e sociale che promosse l'unificazione, richiama gli ideali romantici, nazionalisti e patriottici di una rinascita italiana attraverso il raggiungimento di un'identità politica unitaria.
  • Prima guerra d'indipendenza

    Prima guerra d'indipendenza
    La prima guerra d'indipendenza italiana fu un episodio del Risorgimento e venne combattuta dal Regno di Sardegna e da volontari italiani contro l'Impero austriaco. Durò un anno ed un giorno concludendosi con la sconfitta del Regno di Sardegna
  • Seconda guerra d'indipendenza

    Seconda guerra d'indipendenza
    La seconda guerra d'indipendenza italiana fu un episodio del Risorgimento e venne combattuta dalla Francia, con un patto tra Napoleone III e Camilo Benso, conte di Cavour, e dal Regno di Sardegna contro l'Austria. Durò due mesi e quindici giorni e si concluse con la vittoria di Francia e Regno di Sardegna con, però Napoleone III che venne meno ai patti e lasciò solo la Lombardia al regno di Sardegna ed il veneto restò agli austriaci.
  • Spedizione dei Mille

    Nel 1860 Garibaldi seguito da un esercito di 1000 uomini. Garibaldi partí da quarto e approdó a marsala in circa un mese riuscí a conquistare la Sicilia aiutato dalla poca stabilità Dell'impero Borbonico e dai contadini rivoltosi. Dopo aver conquistato la Sicilia approdó in Calabria e arrivó a Napoli dove incontró Vittorio Emanuele Secondo che era sceso sal nord Italia per unificare l'Italia e liberarla dallo straniero. Garibaldi cedette i territori a Vittorio Emanuele