NAPOLEONE BONAPARTE

Timeline created by Tommaso Zorba
In History
  • NASCITA

    NASCITA
    Napoleone nacque ad Ajaccio, sulle coste della Corsica dall’avvocato Carlo Maria Buonaparte e Maria Letizia Ramolino.
  • FORMAZIONE MILITARE

    FORMAZIONE MILITARE
    Grazie ad un titolo nobiliare ottenuto dal padre in Toscana, Napoleone fu mandato all’età di nove anni alla scuola militare di Brienne-le-Château, nel nord della Francia, dove rimarrà fino al 1784.
  • PRIMO INCARICO MILITARE

    PRIMO INCARICO MILITARE
    Nel 1784 fu ammesso alla Regia Scuola Militare di Parigi,fondata da Luigi XVI. In seguito cercò di entrare in marina , ma per l'annullamento degli esami abbandonò gli studi e passò alla carriera militare. A soli 16 anni gli venne dato il ruolo di sottotenente di artiglieria presso la piccola città di La Fère.
  • SCOPPIO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE

    SCOPPIO DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE
    Allo scoppio della rivoluzione nel 1789, Napoleone, ufficiale del re Luigi XVI, riuscì a ottenere una lunga licenza e poté ritornare al sicuro in Corsica dove sviluppò le sue idee indipendentistiche verso la sua isola.
  • FUGA A TOLONE

    FUGA A TOLONE
    Al rientro in patria dell'eroe nazionale dell'indipendenza corsa Pasquale Paoli, l'isola caddè in una rivoluzione per avere l'indipendenza dalla Francia. La famiglia Bonaparte,nonostante avesse sempre sostenuto i movimenti indipendentistici, scelse la causa francese e si dovette trasferire a Tolone.
  • STUDI TOPOGRAFICI

    STUDI TOPOGRAFICI
    Durante il 1794 Napoleone inizia a frequentare i Salotti culturali e i circoli del nuovo governo post-rivoluzionario del "Termidoro". Inoltre lavora presso uno studio topografica dove approfondisce il fronte italiano.
  • TRATTATO DI CAMPOFORMIO

    TRATTATO DI CAMPOFORMIO
    Il trattato di Campoformio fu firmato da Napoleone Bonaparte e dal conte Johann Ludwig Josef von Cobenzl in rappresentanza dell'Austria.La firma avvenne a Villa Manin residenza estiva dell'ultimo doge di Venezia.
    Con questo trattato la Francia cedette la Repubblica di Venezia,l'Istria e la Dalmazia all'impero austriaco e ricevette in cambio tutte le isole Ione.
  • COMANDANTE DELLA PIAZZA DI PARIGI

    COMANDANTE DELLA PIAZZA DI PARIGI
    Dopo Tolone, il principale capo del Direttorio Paul Barras nominò Napoleone comandante della piazza di Parigi, con l'incarico di salvare la Convenzione nazionale dalla minaccia dei monarchici.
    L'attacco ebbe grande successo e impedì un nuovo colpo di stato. Grazie a questa impresa Napoleone venne nominato generale del Corpo d'armata dell'Interno.
  • UN GRANDE CONDOTTIERO

    UN GRANDE CONDOTTIERO
    Napoleone era definito un grande comandante strategico per la sua velocità d'azione nelle guerre. Il suo piano era quello di attaccare il nemico il più velocemente possibile per poi accerchiarlo e avere così un vantaggio stategico.
  • PRIMO MATRIMONIO

    PRIMO MATRIMONIO
    Napoleone sposò Giuseppina Tascher de La Pagerie, già moglie di un ufficiale ghigliottinato dopo la rivoluzione.
  • PRIMA CAMPAGNA D'ITALIA

    PRIMA CAMPAGNA D'ITALIA
    Partito da Nizza il 9 marzo Napoleone con 38 mila uomini dell'Armata d'Italia mal organizzati riesce a sconfiggere numerose volte le forze austriache, piemontesi e venete grazie al suo genio militare e politico.Costrinse Vittorio Amedeo III di Savoia ad assegnare alla Francia sia la Savoia sia la contea di Nizza.
    La prima campagna d'Italia si concluse con l'entrata di Napoleone a Milano il 14 maggio 1796.
  • CADUTA DELLA REPUBBLICA DI VENEZIA

    CADUTA DELLA REPUBBLICA DI VENEZIA
    Napoleone decise di attaccare Venezia la notte del 15 maggio; le truppe francesi entrarono a Venezia e deposero il Doge Ludovico Manin, proclamando la Caduta della Repubblica di Venezia.
  • CAMPAGNA D'EGITTO

    CAMPAGNA D'EGITTO
    Il Direttorio, preoccupato per il prestigio di Napoleone,decise di inviarlo in Egitto per bloccare l'accesso dell'Inghilterra all'India, così da danneggiarla economicamente.
    Napoleone prese Malta e arrivò in Egitto con un enorme esercito composto da 38mila soldati e oltre 60 navi da guerra. Dopo un'importante vittoria nella battaglia delle piramidi, entrò a Il Cairo e divenne padrone dell'Egitto.
  • ABUKIR E I MESI IN SIRIA

    ABUKIR E I MESI IN SIRIA
    Dopo la conquistato dell'Egitto,la flotta di Napoleone venne distrutta dalla flotta inglese, giudata da Horatio Nelson, nella disfatta di Abukir sul delta del Nilo. A questo punto Napoleone decise di recarsi sul Mar Rosso per inseguire il governatore di Acri, città israelita dove però perse 2 mesi fuori dalle mura cittadine.
  • RIFORME SCOLASTICHE

    RIFORME SCOLASTICHE
    Per fare in modo di rigenerare l'istruzione ed assicurarne la prosperità, Napoleone decise di rendere le scuole aperte a tutti e di tipo tecnico,ringiovanendo il corpo insegnanti per renderlo così più flessibile alle esigenze della Francia.
  • COLPO DI STATO

    COLPO DI STATO
    Il 18 Brumaio fuori Parigi, nella cittadina di Saint-Cloud, Napoleone radunò le due Assemblee e cercò di convincerle a votare il loro scioglimento per dare tutto il potere nelle sue mani. Dinanzi ai deputati Napoleone non seppe reggere la pressione e dovette far ricorso all'uso delle armi.
  • LOUISIANA

    LOUISIANA
    Nel 1801 la Louisiana venne ceduta dalla Spagna a Napoleone,ma dopo soli due anni la Francia la rivendette per quindici milioni di franchi all'America grazie alla buona contrattazione del ministro americano Robert Livingston.
  • IL CODICE CIVILE

    IL CODICE CIVILE
    Il Codice Civile di Napoleone, ribattezzato Codice Napoleonico, entrò in vigore l'11 agosto 1804. ll Codice eliminava i retaggi dell'Ancien Régime, del feudalesimo, dell'assolutismo monarchico, e creava una società borghese e liberale, di ispirazione laica, nella quale venivano consacrati i diritti di eguaglianza, sicurezza e proprietà.Fu garantito il divorzio, la laicità dello stato, le pari opportunità del lavoro e l'uguaglianza di fronte alla legge.
  • IMPERATORE DEI FRANCESI

    IMPERATORE DEI FRANCESI
    Nel 1804 nella cattedrale di Notre-Dame Napoleone ormai console a vita, viene incoronato dal Senato imperatore dei francesi.Con lui viene fatta incoronare anche la moglie Giuseppina di Beauharnais.
  • RE D'ITALIA

    RE D'ITALIA
    Nel 1805 Napoleone fu incoronato Re d'Italia nel Duomo di Milano
  • BLOCCO CONTINENTALE

    BLOCCO CONTINENTALE
    Per cercare di limitare la potenza dell'Inghilterra, unica potenza che ormai poteva competere con la forza francese, Napoleone propose un'embargo, chiamandolo Blocco continentale. Il risultato però non fu quello sperato, infatti per motivi economici quasi nessuno stato aderì, tra cui la Russia.Così Napoleone cercò prima di invadere la penisola iberica e successivamente puntò ad est.
  • SECONDO MATRIMONIO

    SECONDO MATRIMONIO
    Dopo il divorzio da Giuseppina di Beauharnais, Napoleone sposa,per motivi prettamente politici, Maria Luisa, figlia dell'imperatore d'Austria.
  • LA CAMPAGNA DI RUSSIA

    LA CAMPAGNA DI RUSSIA
    Per via della questione del blocco continentale, Napoleone decise di intraprendere una campagna punitiva verso lo zar Alessandro I. Partì dalla Francia con un esercito di 700.000 uomini,e arrivò fino alle porte di Mosca facendo arretrare i russi. Essi arretrando lasciavano terra bruciata dietro alle loro spalle e quando arrivò l'inverno, l'armata di Napoleone fu sconfitta dal freddo e dalla fame decimandone l'esercito.
    Questo evento fu l'inizio del declino di Napoleone.
  • INCONTRO CON METTERNICH

    INCONTRO CON METTERNICH
    Dopo una solenne sconfitta a Lipsia, Napoleone fu convocato a Dresda, dove incontra il politico austriaco Klemens von Metternich. Egli gli propone di rimanere imperatore della Francia, ma la sua nazione sarebbe stata ridotta ai suoi "confini naturali", ovvero dalle montagne dei Pirenei fino al Reno. Napoleone, consapevole che il suo potere si basava solo sulle conquiste, rifiutò.
  • I CENTO GIORNI

    I CENTO GIORNI
    Dopo essere stato esiliato all'isola d'Elba per 10 mesi, Napoleone riuscì a far ritorno in Francia dove riuscì a formare un'esercito per contrastare la settima coalizione formata da Regno Unito,Russia,Austria e Prussia.
  • ESILIO A SANT'ELENA

    ESILIO A SANT'ELENA
    Dopo la pesante sconfitta di Waterloo, Napoleone fu esiliato sull'isola di Sant'Elena, nell'oceano Atlantico, per essere sicuri che non potesse più ritornare. Napoleone fu seguito da una ristretta cerchia di fedelissimi dove egli dettò le sue memorie.
  • BATTAGLIA DI WATERLOO

    BATTAGLIA DI WATERLOO
    La battaglia di Waterloo si tenne presso le campagne belghe di Waterloo tra le truppe guidate da Napoleone e la settima coalizione.
    Per via di indicazioni seguite male dal generale Grouchy, la battaglia di Waterloo fu la sconfitta definitiva di Napoleone e la vittoria di Inghilterra, Russia, Prussia e Austria.
  • MORTE

    MORTE
    Per dolori allo stomaco che lo assillavano già da tempo Napoleone muore sull'isola di Sant'Elena lasciando le sue memorie e il ricordo di uno dei più grandi generali della storia.